overlap - DutyGorn
21906
page-template-default,page,page-id-21906,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,vertical_menu_enabled, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

The future is back
Acrylic and markers on different layers of canvas and wood 150×100 cm
2010/2011

Duty Gorn affronta il tema del tempo provando a penetrare e rivelare l’anima dei suoi volti dalla bellezza emblematica, scomponendoli con tagli netti. Tele intrise di acrilico e tempera, dai colori vivi, tratti definiti e puliti si smembrano per essere poi riassemblati in una composizione unica. Questa volta, non per fermare l’attimo di un sospiro di travolgente bellezza e sensualità, ma per raccontare un tempo prolungato e scoprire una bellezza celata. I tagli e le scomposizioni rendono le opere più turbate, in un racconto che si lascia contemplare. Le opere sono scomposte per ricostruire il nuovo in un tono deciso e aggressivo. I tratti netti dallo spessore evidente segnano il passaggio verso il nuovo e frammenti di scritte sovrapposte “raccontano” le opere dando corpo e tridimensionalità al pensiero.  Le diverse facce dello stesso volto danno vita all’evoluzione dell’opera. Il futuro è protagonista sulla stessa tela del passato.

“This is Duty that’s all”
Tempera, acrilico, wood, forex, marker on different layers of canvas and wood 200×100 cm
2007/2011

Sensual Love #2
Acrylic and markers on different layers of canvas and wood 102×100 cm
2010/2011