POLYPTYCH.

Icone fra tradizione

e contemporaneità.

Creazione, scomposizione, rinascita.

Le opere della serie Polyptych svelano sin da subito una profonda capacità comunicativa, sono immagini che attraggono per tecnica, colore, composizione, suscitando nei confronti dello spettatore una curiosità che induce subito a voler scoprire cosa c’è oltre i volti rappresentati.

Blue and sky
acrylic and markers on different layers of canvas 130×95 cm
2013

Abstraction
acrylic, tempera and markers on different layers of canvas and wood 450×155 cm
2014

La potenza degli sguardi, l’unione e la divisione di più figure, la successione e l’intreccio di piani e nuovi punti di vista trasformano le opere di Duty Gorn in grandi palinsesti da scoprire dettaglio dopo dettaglio attraverso uno stile unico e fortemente riconoscibile. Partendo dalla tradizione medievale dei polittici giotteschi e delle pale d’altare fino ad arrivare all’arte dei graffiti, l’Artista sviluppa un processo in cui il proprio vissuto e il proprio istinto creativo trovano compimento in opere d’arte dotate di forma e valori propri in un perfetto connubio fra tradizione e contemporaneità.

Dopo aver dipinto la tela, l’Artista la scompone per poi assemblarla in inedite combinazioni, in una ricerca tesa a raggiungere una perfezione estetica e formale. Un procedimento di “geologia acrilica” che agendo strato dopo strato porta alla nascita di una nuova opera, proposta sotto inconsuete ed infinite varianti: particolari di volti riuniti e disposti su candidi fondali che, come icone che dominano sugli altari, vengono elevati da terra per essere ammirati e scrutati. 

Blondie
acrylic on different layers of canvas 98x73cm
2019

Trice
Acrylic and tempera on canvas 135×102 cm
2016

Claudie
acrylic and markers on different layers of canvas 160×80 cm
2016

Re/blues
acrylic on different layers of canvas 103×125 cm
2016

L. A.
acrylic, tempera and markers on different layers of canvas 110×90 cm
2013

Come le tessere di un mosaico, le trame di un tessuto, le pagine di un libro, ciascuna tela racchiude un particolare che racconta qualcosa, nel dettaglio che rappresenta o nel suo insieme, narrando una storia o concedendo a colui che ne fruisce la possibilità di crearne una propria in un viaggio tra passato e presente. Un appello a non fermarsi su un singolo pensiero o azione, con l’invito ad andare oltre, sperimentare, osare verso nuove esperienze.

“i MIEi dipinti sono stratificati uno sopra l’altro, costruendo una linea temporale di geologia acrilica”.

Broken thoughts
acrylic and tempera on different layers of canvas 160×80 cm
2013

Come le tessere di un mosaico, le trame di un tessuto, le pagine di un libro, ciascuna tela racchiude un particolare che racconta qualcosa, nel dettaglio che rappresenta o nel suo insieme, narrando una storia o concedendo a colui che ne fruisce la possibilità di crearne una propria in un viaggio tra passato e presente. Un appello a non fermarsi su un singolo pensiero o azione, con l’invito ad andare oltre, sperimentare, osare verso nuove esperienze.

The appearance of natural forms is changed while the reality remains constant “P. Mondrian
acrylic, tempera and markers on different layers of canvas 100×150 cm
2013

Temptation
acrilyc and markers on different layers of canvas 106×76 cm
2017

The appearance of natural forms is changed while the reality remains constant “P. Mondrian”
tryptych, acrylic, tempera and markers on different layers of canvas 100×150 cm
2013

Torre Velasca – details
acrylic on canvas
2020

Future Futurism
Acrylic, spray and markers on different layers of canvas 507×375 cm
2020

see more

Condividi questa pagina con altri! :)